Il Collecchio ‘stacca’ i pass per le semifinali di Serie A e quarti di Coppa Italia

Si è concluso in maniera trionfale il luglio del Collecchio baseball, che vedeva gli ultimi appuntamenti della stagione regolare prima delle meritate ‘ferie’ estive, che consentiranno alle varie squadre di tirare il fiato e prepararsi al rush finale.

Rimanevano da giocare le gare fondamentali per il prosieguo della stagione, per il raggiungimento di due obiettivi , la qualificazione ai Playoff di serie A, che quest’anno spalancheranno le porte alla Ibl per le due squadre finaliste (anche se la proposta della Federazione sarebbe quella di portare a quattro le promozioni, reintrodotte quest’anno, dopo deleteri anni di isolamento della serie maggiore) e la qualificazione ai quarti di finale di Coppa Italia, altro traguardo cui la società e lo staff tenevano molto.

SABATO 16 LUGLIO 2017

Serie A: Cus Brescia – Collecchio

Trasferta a Brescia per una duplice sfida importante, in quanto due vittorie avrebbero dato alla squadra di Saccardi la certezza di arrivare primi nel Girone A e staccare il biglietto per le semifinali di settembre senza passare per il turno di wild card (riservato alle seconde classificate).

La situazione vedeva la squadra collecchiese in parità negli scontri diretti con la seconda Paternò (a cui mancano ancora quattro gare per concludere il campionato), campioni in carica del campionato, ma comunque in vantaggio per merito del Team Quality Balance, in virtù delle due vittorie larghe conseguite alla prima giornata di campionato (8-5, 10-2) a fronte delle due sconfitte di stretta misura rimediate in Sicilia (6-4, 3-2) a fine maggio.

Ne sono uscite due partite stranissime, contro un Brescia ormai sazio ma motivato a fare bene. Una giornata in cui il manager Gorrin ha consentito a tutta la rosa a disposizione di scendere in campo, utilizzando anche coloro che durante la stagione sono stati impiegati meno i quali hanno giocato senza pressione un buon baseball, a differenza dei collecchiesi apparsi fin da subito molto contratti.

Così gara 1 ha visto terminare le nove riprese regolamentari sullo 0-0, con il Collecchio che ha messo sempre gli uomini in base nelle prime quattro riprese, ma non ha mai trovato la battuta in grado di sbloccare il risultato, incappando per quattro volte in altrettanti doppi giochi (quasi un record). Il Brescia ha così segnato il walkoff della vittoria al decimo.

Gara 2, con ancora una prova monumentale di Yepez, con one-hit e sedici kappa, è decisa da un doppio di Zanichelli, ‘spinto a casa’ da due lanci pazzi di Moreta.

Gara 1 – Brescia-Collecchio 1-0 (10mo)

Prima palla affidata ad Acerbi, opposto a Pittari, con il giovane collecchiese autore di una buona prova per sei riprese, in cui non concede punti.

Già detto dei quattro doppi giochi che terminano in bianco le prime quattro riprese, l’attacco del Collecchio, primo di tutta a Lega fino a domenica, colpisce meno dei rivali, e la partita si chiuderà con il computo di valide a favore del Brescia (10-7).

La svolta al decimo inning, con la regola del tie-break, prima il Collecchio riempie le basi, ma una battuta in diamante con eliminazione a casa, uno strikeout e una volata fruttano nessun punto, il Brescia invece, con un eliminato e basi piene, trova la valida decisiva sulla sinistra con Alloisio.

Gara 2 – Brescia-Collecchio 0-1

Partita che diventa fondamentale per le sorti del campionato del Collecchio, che oppone Yepez a Noguera, in una sfida di venezuelani, entrambi protagonisti invernali della Liga Professional Venezuelana.

Jesus Yepez

Sembra di nuovo una partita stregata, al terzo Gandolfi ‘spara’ un doppio al centro, ma sul bunt chiamato a Ferrarini, la difesa del Brescia chiama un pitchout e Pestana coglie Gandolfi fuori base, nella ripresa successiva, con un eliminato, Astorri colpisce un altro doppio lungolinea seguito da Zanichelli con un singolo che porta uomini agli angoli, ma la battuta violenta di Valenti finisce nel guanto del seconda base che innesca un altro doppio gioco.

Yepez offre la solita, grandissima, prestazione, lanciando tutta la gara con 16 kappa e solo una valida concessa, a Pestana, una battuta sporca che ha passato gli interni.

La svolta decisiva al settimo, sul rilievo Moreta: apre Zanichelli con un doppio sulla linea di foul di destra, e con due lanci pazzi del lanciatore bresciano arriva a casa e segna il punto che risulterà decisivo ai fini della vittoria finale.

MERCOLEDI’ 19 LUGLIO 2017

Serie A: Collecchio-Oltretorrente 11-1 (8°)

Ancora un anticipo infrasettimanale, gara 2 contro l’Oltretorrente, già ultimo nel girone A e quindi già matematicamente ai Playout di categoria, dove affronterà a settembre il Godo, per evitare la retrocessione in serie B.

Gli ospiti, per l’occasione, schierano il lanciatore straniero nuovo, fresco arrivato, il rumeno Pirvu, già protagonista quest’inverno con la selezione dell’Europa, nel torneo in Asia, e finchè rimane sul monte la partita resta chiusa, con un minimo vantaggio del Collecchio.

Nicolas Giovanelli

A sfidarlo, nonostante la partita fosse riservata ai lanciatori stranieri, Giovanelli, tenuto a riposo la domenica a Brescia, mentre Yepez aveva lanciato una complete game e abbisognava di qualche inning di riposo.

Collecchio sblocca al secondo con tre punti, avviati da triplo lungo la linea di foul di sinistra di Trolli, una delle sorprese più piacevoli dell’annata, che segna su un balk di Pirvu, poi, dopo due basi per ball in singolo di Astorri porta il punteggio sul 3-0.

Al quarto l’Oltre si avvicina grazie al singolo di Lori con Ferrari in terza, ma la ripresa successiva Paolini, con un singolo, spinge a casa Fanfoni, 4-1.

La partita prosegue con tre riprese praticamente perfette di Dallaturca, mentre l’Oltretorrente insiste con Pirvu, che uscirà al settimo con oltre 130 lanci nel braccio.

Il break decisivo arriva all’ottavo sul rilievo Bertolini, quando la formazione di Saccardi, con quattro valide, unite a tre basi per ball e un errore ospite, segna i sette punti che portano il divario a dieci punti e terminano la contesa.

Il campionato riprenderà il 9/10 settembre con la semifinale contro i Redskins Imola, forte formazione vincente del girone B, con la serie sorteggiata allo Zinelli di Collecchio al meglio delle tre gare.

Gara 1 – Collecchio-Redskins Imola 9/9/2017 ore 15.30 @Collecchio
Gara 2 – Redskins Imola-Collecchio 9/9/2017 ore 20.30 @Collecchio
Gara 3 (ev.) – Collecchio-Redskins Imola 10/9/2017 ore 11.00 @Collecchio

SABATO 22 LUGLIO 2017

Coppa Italia – Collecchio-Sala Baganza 7-1

Entrambe le formazioni si presentano con due vittorie e nessuna sconfitta, frutto dei due sweepai danni dell’Oltretorrente, l’altra squadra del Girone C.

Edoardo Acerbi

Gara 1 vede la sfida Acerbi-Tortini sul monte, con il pitcher collecchiese autore di un’altra buona prestazione da cinque riprese e solo tre valide concesse, risultando il vincente e viene rilevato da Dallaturca per gli ultimi quattro inning.

L’attacco di Saccardi prende le misure sul partente ospite al secondo, con il punto segnato da Paolini su singolo di Trolli, incrementando al terzo con tre punti, con il triplo di Zanichelli da 2 RBI.

Al quinto, sul 4-1, arrivano i tre punti definitivi del 7-1 finale con una sola battuta valida, il singolo di Paolini, unita a due colpiti, una walk e a due errori della difesa avversaria.

as

Coppa Italia – Collecchio-Sala Baganza 4-3

Partita scoppiettante nella notturna, dove il Sala, per passare, avrebbe dovuto vincere con più di sei punti di scarto, missione difficile nel duello Yepez-Cuesta.

Ne è uscita una partita piacevole e divertente, con gli ospiti a sbloccare il punteggi già al primo sfruttando la valida di Daraio, portato a casa dalla battuta in diamante di Amoretti.

Ricardo Paolini

Al secondo il pareggio collecchiese, valida di Paolini (4/4) a segno su lancio pazzo, mentre al terzo il vantaggio con il singolo di Ferrarini, spinto in terza dalla valida di Mantovani e a punto su altro lancio pazzo.

La partita rimane sul 2-1 fino all’ottavo, quando Yepez lascia il monte a Corsaro, che con due eliminati e Corsini in prima costringe Tanara ad una volata sull’esterno destro, ma Cetti sbaglia la presa e consente il pareggio, poi il singolo di Daraio portano avanti i salesi, prima che Corsaro chiuda su Romanini.

Al cambio campo, con Baisi sul monte per Cuesta, inizia Astorri con una base per ball, seguito dal triplo di Paolini sull’esterno centro, che si trasforma in punto grazie all’assistenza sbagliata di Amoretti.

Sul 4-3 per i padroni di casa sale sul monte Moretti, che porta a casa una preziosissima salvezza, e la qualificazione per i quarti di finale.

Che si disputeranno nel weekend del 2/3 settembre a Nettuno, allo Steno Borghese, dove il Collecchio non gioca dal ’99, contro il Nettuno Elite, uscito vincente dal girone con Grosseto e Viterbo.

Gara 1 – Nettuno Elite-Collecchio 2/9/2017 ore 15.30 @Nettuno
Gara 2 – Nettuno Elite-Collecchio 2/9/2017 ore 20.30 @Nettuno
Gara 3 (ev.) – Nettuno Elite-Collecchio 3/9/2017 ore 10.30 @Nettuno